Riconoscimento delle qualifiche professionali in Italia e in Europa-Mobilità dei professionisti-Lavoro-Carte professionali-HPRO Card-Autorità competenti-IMI (Internal Market Information System)-HPCB (Healthcare Professionals Crossing Borders)

 

Commissione Europea – Mercato Interno – Qualifiche Professionali

Commissione Europea – Mercato Interno – Qualifiche Professionali – News

Dipartimento per le Politiche Comunitarie – Riconoscimenti professionali – Punto nazionale di contatto

Ministero della Salute – Riconoscimento titoli

 


 


LAVORO NEL REGNO UNITO E NEI PAESI DELLA U.E.


23 GENNAIO 2010 – GUIDA ALL’ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE NEL REGNO UNITO

I cambiamenti avvenuti dal 16 novembre 2009 circa i requisiti necessari per la registrazione del medico nel Regno Unito (GMC briefing on licensing for overseas medical regulators)

NHS Careers

NHS Jobs

international-recruitment.co.uk

Corsi post laurea in medicina nel Regno Unito

Informazioni utili per il medico che aspira a lavorare in Spagna

Fare il medico in Europa (dal sito della S.I.M.S.)

 


Commissione Europea – Mercato Interno – Elenco professioni regolamentate

 

Dipartimento per le Politiche Comunitarie – Elenco professioni regolamentate

 


 

SOLVIT

SOLVIT – Commissione Europea

SOLVIT – Ministero del Commercio Internazionale

SOLVIT – Dipartimento per le Politiche Comunitarie

NARIC

NARIC

THE ENIC-NARIC (The ENIC Network : European Network of Information Centres – The NARIC Network : National Academic Recognition Information Centres)

CIMEA (Centro Informazione Mobilità Equivalenze Accademiche)

 

EURES

Commissione Europea – EURES

Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale – EURES

 

EUROPASS

31.12.2004 – L 390/6 – Gazzetta ufficiale dell’Unione europea – DECISIONE N. 2241/2004/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 15 dicembre 2004 relativa ad un quadro comunitario unico per la trasparenza delle qualifiche e delle competenze (Europass)

Europass – Unione Europea

Europass - Italia

Centro Nazionale Europass Italia (NEC)

Punto Nazionale di Riferimento Italia (PNR Italia)

Europass Curriculum Vitae (ex Curriculum Vitae Europeo)

Europass (Socrates)

Supplemento al diploma (UNIONE EUROPEA)

Supplemento al diploma (MIUR)

Libretto formativo del cittadino

 


Il 15 dicembre 2009 la Direzione Generale della Salute e dei Consumatori della Commissione Euroea (DG SANCO) ha pubblicato il suo rapporto a seguito della consultazione pubblica sul LIBRO VERDE della Commissione Europea relativo al personale sanitario in Europa.

 

Questo rapporto riassume i quesiti avanzati dai 197 partecipanti alla consultazione pubblica iniziata il 10 dicembre 2008 e terminata il 10 aprile 2009.

 

La lista di tutte le risposte è consultabile sul sito web del DG SANCO. Per l’Italia una sola partecipazione, quella della NURSIND.

Dicembre 2008
COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE
LIBRO VERDE RELATIVO AL PERSONALE SANITARIO EUROPEO
Bruxelles, COM(2008)725

Il sito della Commissione Europea (DG Health and Consumers) sulla Forza Lavoro

 

 

30 SETTEMBRE 2008

La Commissione Europea intende pubblicare entro novembre un Libro Verde su “la forza-lavoro del settore sanitario in Europa” e ha già fatto circolare una bozza di questo documento affinché gli esperti possono esprimere il proprio parere.
Sulla base di questo documento provvisorio, l’obiettivo del Libro Verde sarà quello di “promuovere una forza-lavoro sostenibile nel settore della salute in Europa”. Questo documento viene considerato come parte della strategia sanitaria della Commissione Europea, adottata nell’ottobre del 2007 e pubblicata nel Libro Bianco “Insieme per la salute”, che a suo tempo aveva proposto “un nuovo approccio per essere certi che l’Unione Europea facesse tutto il possibile per far fronte alle sfide del settore sanitario, come la nuova minaccia delle pandemie, il fardello delle malattie correlate agli stili di vita, le diseguaglianze, l’allargamento dell’Unione Europea e il cambiamento climatico”. Secondo le fonti della Commissione Europea: “questo Libro Verde rappresenterà l’inizio di un processo di riflessione profonda sulla condizione della forza-lavoro nel settore sanitario nell’Europa di oggi e di domani. Esso mira a dare inizio ad un dibattito molto ampio su come aumentare la forza-lavoro affinché si possa dare una risposta valida alle sfide sanitarie”.
Il Libro Verde affronterà i seguenti argomenti:
– Le sfide demografiche
– Il controllo della mobilità
– Le strategie di reclutamento e ritenzione,
– Le decisioni politiche.
Con l’espressione “forza-lavoro per la Salute”, la Commissione Europea si riferisce, (come ha fatto anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità nel suo rapporto “Lavorando insieme per la salute” nel 2006), chiunque è impegnato in azioni che abbiano come scopo principale il miglioramento della salute. Quindi sono comprese professionisti come medici, dentisti, personale docente, farmacisti, esperti di sanità pubblica e, ovviamente, gli infermieri.
In questo documento provvisorio, la Commissione Europea dichiara che le professioni sanitarie europee si trovino dinanzi a due grandi sfide:
– La migrazione di operatori sanitari nell’Unione Europea
– La formazione del personale sanitario
La Commissione Europea inoltre intende utilizzare il Libro Verde per chiarire alcune questioni che potrebbero nascere dalla migrazione e dalla mobilità, come ad esempio la distribuzione disuguale di operatori sanitari che in diversi Stati Membri dell’Ue generano l’inasprimento delle disparità regionali. Si presume inoltre che la Commissione Europea coglierà questa opportunità per esprimere le proprie opinioni sulla migrazione degli operatori sanitari e dei professionisti della salute provenienti dai paesi extraeuropei, come per esempio gli Stati Uniti d’America, Canada o la Nuova Zelanda. A tal proposito, questo documento sottolinea un fatto interessante riguardante la professione infermieristica: lo studio della Academy of Health “Il reclutamento internazionale degli infermieri negli Stati Uniti: struttura e pratiche di una industria fiorente” ha trovato che il nursing rappresenta uno dei settori occupazionali con il maggior tasso di crescita per l’economia statunitense, e che entro il 2020 mancheranno 800.000 infermieri. Dopo alcune ricerche su Internet i ricercatori in questo studio hanno identificato 267 aziende americane che praticano il reclutamento internazionale di infermieri in 74 paesi, un aumento decuplo se si pensa che alla fine degli anni 90 tali aziende erano circa 30 o 40. Le agenzie americane di reclutamento, offrendo interessanti pacchetti occupazionali, hanno già esteso la loro attività anche nell’Unione europea”. Per quanto riguarda la questione importante della formazione, questo documento provvisorio dalla Commissione Europea sottolinea che “anche la capacità di formare rappresenta una questione fondamentale per la pianificazione della forza lavoro. Se servono più medici ed infermieri, o altri tipi di operatori sanitari, sarà anche necessario creare più facoltà universitarie o scuole di formazione, e quindi anche un maggior numero di personale docente. Ciò comporterà un lavoro intenso di pianificazione e di investimenti, e i fondi strutturali dell’Unione Europea possono rappresentare un’opzione per far fronte a tali investimenti”. In questo stesso ambito, il futuro Libro Verde intende sviluppare un sistema di Formazione Professionale Continua (CPD) per gli operatori sanitari che consentirebbe anche ai datori di lavoro comprendere quale sia il livello di aggiornamento dei professionisti, sia per quanto riguarda la pratica che la teoria. Ovviamente la presenza di diversi standard di formazione continua negli Stati Membri non aiuta il datore di lavoro a fare una valutazione precisa del livello di esperienza dei professionisti. Pertanto una maggiore cooperazione a livello dell’Ue è necessaria per affrontare questa questione.

 


 

CARTE PROFESSIONALI EUROPEE
 


 

Carta professionale europea dell’avvocato

Carta professionale europea dello psicologo

Carta professionale europea dell’ingegnere

Carta professionale nazionale del medico in Spagna

 


 

HPRO Card project (European Health Professional Card)
 


 

 


 

Health care profession regulators
 


Health Regulation Worldwide website

 

International Comparison of Ten Medical Regulatory Systems Egypt, Germany, Greece, India, Italy, Nigeria, Pakistan, Poland, South Africa and Spain
RAND EUROPE, 2009
Prepared for the UK General Medical Council

HPRO CARD PROJECT  2009 NOVEMBER
WP1 Identification of the competent authorities  :

 

Regulation and licensing of physicians in the WHO European Region, 2005

03/05/2007 – Autorità competenti per il riconoscimento delle qualifiche professionali (diplomi, ecc.) per CIPRO, REPUBBLICA CECA, ESTONIA, UNGHERIA, LETTONIA, LITUANIA, MALTA, SLOVACCHIA, SLOVENIA

03/05/2007 – Autorità competenti per il riconoscimento delle qualifiche professionali (diplomi, ecc.) per POLONIA

 


Health Professionals Crossing Borders


Healthcare Professionals Crossing Borders website

Healthcare Professionals Crossing Borders Agreement – 13 – 14 October 2005, Edinburgh

Agreement on Health Professionals Crossing Borders – General Medical Council – 6 December 2005

Per Haugum, ‘Healthcare Professionals Crossing Borders’ – 30 March 2007, Brussels

IAMRA – Physician Information Exchange (PIE) Working Group Update September 2007

Healthcare Professionals Crossing Borders Portugal Agreement – 9 October 2007, Lisbon

Healthcare Professionals Crossing Borders Spring Meeting- 30 June 2008
The Hague, Netherlands

Healthcare Professionals Crossing Borders Spring Meeting- 6 March 2009
Dublin, Republic of Ireland

2009 HPCB survey results on the Portugal Agreement and information sharing between competent

 


IMI (INTERNAL MARKET INFORMATION SYSTEM)


 


 

Allegato Dimensione
Migration des Professionnels de santé au sein de l’Union europenne: prèsentation du projet mis en place par le Conseil de l’Union europenne Philippe BICLET – Confèrence Europèenne des Ordres des Mèdecins, lundi 7 juin 2004 566.5 KB
Autorisation d’exercer la médecine en Europe avec des diplòmes non-européens Philippe BICLET Conférence Européenne des Ordres des Médecins, lundi 7 juin 2004 2.83 MB
Disciplinary measures taken in cases of medical misconduct in the EU Member States Konstanty Radziwill CPME, Ethics and professional codes Subcomitee, chairman Polish Chamber of Physicians and Dentists, president Paris, November 6-7th, 2004 70 KB
Réponses au questionnaire sur les sanctions disciplinaires Conférence Européenne des Ordres des Médecins, lundi 6 décembre 2004 65.5 KB
Healthcare Professionals Crossing Borders (General Medical Council)- CEPLIS Health Working Group, Brussels,Friday 24 March 2006 Claire Herbert, Project Lead Health Professionals Crossing Borders Strategy and Planning General Medical Council 201.5 KB
LA MOBILITE’ DES PATIENTS EN EUROPE – Docteur Francis MONTANE – 274me Session du Conseil national – 2007 239.5 KB
Conseil National de l’Ordre des Médecins – Etude sur les médecins de nationalité étrangére au 01 / 01 / 2007 – GIPEF mai 2007 – Vice-Président en charge de la Commission des affaires Européennes et Internationales Docteur Francis MONTANE 7.97 MB
CPME – Health Professional Crossing Border – Exchange of Information between Competent Authorities: Policy statement by CPME – 09/04/2005 816.15 KB
Migrating Misconduct – A report on an invitational conference: “EU health care professionals crossing borders” at the Royal Tropical Institute, Amsterdam 9 and 10 December 2004 1.55 MB
Regulation of doctors in the EEA-Types of misconduct,disciplinary machinery and excange of information-A Report to the Conference Internationale des Ordres et des organismes d’attribution similaires-Stehpen Brearley-GMC-November 1999
Print Friendly, PDF & Email