22 Febbraio 2014 Leggi di più →

PRONTO SOCCORSO, RIUNIONE FIUME Migliora l’infermiere colpito da infarto

www.radioluna.it/news LATINA – «La polizia non è la risposta ai problemi dei pronto soccorso». Lo sosiene Sabino Venezia dell’Usb Sanità, dopo il caso dell’infermiere Marco De Marco, delegato del sindacato, colpito da infarto dopo aver subito un’aggressione al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria Goretti di Latina.

Ieri l’unità di crisi della Asl si è riunita per oltre sei ore e al termine del vertice che ha visto seduti allo stesso tavolo il manager della Asl Michele Caporossi e il dirigente del servizio di Emergenza Sanitaria, Mario Mellacina, sono filtrate poche parole. Di più, sulle soluzioni trovate sarà reso noto nella giornata di oggi. “Stiamo ancora lavorando”, ha detto il dg, annunciando però che saranno trovati nuovi spazi e  che si cercherà anche di gestire meglio gli accessi al pronto soccorso.

Intanto si apprende che le condizioni dell’infermiere sono stabili ed è stato trasferito in Cardiologia. I lavoratori dell’ospedale si riuniranno in assemblea oggi per esprimere solidarietà al collega. «Non basta chiedere la presenza costante della polizia al pronto soccorso, come avanza il Collegio Ipasvi che rappresenta gli infermieri – prosegue Venezia – È necessario mettere mano ai problemi strutturali della sanità e smetterla di tagliare servizi e personale».

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in: Rassegna Stampa
711 visualizzazioni

I Commenti sono chiusi