9 Febbraio 2012 Leggi di più →

Pensioni, i sindacati esclusi dal tavolo: Fornero irresponsabile.


L’incontro dell’altro ieri sulle pensioni tra il dicastero del Welfare e le sole sigle che avevano proclamato lo sciopero (Fimmg, Sumai, Fimp) e un’apertura da parte del Ministro Elsa Fornero (foto) che di fatto lascia sul tavolo le problematiche avanzate.
Insomma è l’ennesimo «teatrino della politica» che fa andare su tutte le furie i sindacati esclusi dalle trattative.
«Ha dell’incredibile» è il commento, lasciato a una nota congiunta, di Snami, Smi, Simet, Fp Cgil Medici, Cisl Medici, Uil Fpl Medici, «un comportamento irresponsabile». Irresponsabile perché la «materia è delicata» e «coinvolge oltre 300mila medici, compresi i dipendenti obbligati a versare un doppio contributo ricavandone pensioni bassissime» e per di più «in un momento di crisi non serve al paese un ministro che si sceglie gli interlocutori dividendo le forze sindacali».
E all’irresponsabilità si contrappone la «responsabilità» di chi invece «fin dal 16 gennaio aveva chiesto un incontro sulla stessa materia», ma poi di fatto è stato «escluso».
Ma la posta in gioco è troppo importante:

«Si tratta non solo di tutelare le pensioni dei medici, con l’inclusione del patrimonio dell’Enpam per i parametri di sostenibilità a 50 anni e senza penalizzazioni di una parte dei contribuenti a favore di altri, ma di arrivare a una ristrutturazione dello stesso Ente in termini di gestione, democrazia e trasparenza».

Da qui la richiesta: «Il Ministro riconosca l’errore e apra immediatamente la discussione con tutte le rappresentanze sindacali dei medici».

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in: News
746 visualizzazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *