31 Dicembre 2019 Leggi di più →

L’AZIENDA SANITARIA LOCALE CELEBRA LA FINE DELL’ANNO CON LA TRASFORMAZIONE DEI PPI IN PAT (da https://francobrugnola.blogspot.com/ del 31 dicembre 2019)

Oggi 31 dicembre 2019, erano circa le 15:30 quando sull’Albo pretorio dell’Azienda sanitaria locale Latina è stata pubblicata la deliberazione n.1264 avente per oggetto: “Attivazione Punti di assistenza territoriale (PAT)”.

Ignorata la sentenza del TAR di Roma n. 14197 del 2 dicembre scorso con cui si è preso atto che il DCA U00303 in data 25 luglio 2019 della regione Lazio è stato annullato.

Nelle premesse dell’atto è scritto che nella seduta della conferenza dei sindaci del 9 settembre non sono state avanzate obiezioni dai rappresentanti dei comuni.

Da quanto ho potuto accertare il personale attualmente in servizio nei PPI non ha ancora ricevuto alcun Ordine di servizio ed ha appreso la notizia dal sito web o addirittura da me.

Di fatto da domani 1° gennaio 2020 i PPI cesseranno di esistere e saranno trasformati in Punti di Assistenza Territoriale (PAT).
I PAT, secondo quanto si apprende dalle premesse dell’atto, assicureranno il servizio in continuità con le funzioni precedentemente svolte nel rispetto di quanto stabilito dal DCA U00469/2019.

Nel dispositivo dell’atto è scritto che i PAT saranno incardinati nel dipartimento di assistenza primaria e che temporaneamente saranno posti alle dipendenze delle UOC di assistenza medica e specialistica in attesa di creare una UOC deputata alla loro gestione.

Contestualmente sono stati approvati dei protocolli per l’integrazione tra i PAT e la rete dell’emergenza che peraltro non risultano firmati dai responsabili.

Saranno state informate le Forze dell’ordine e le altre autorità preposte?

E i Sindaci, massime autorità sanitarie locali hanno ricevuto una notifica formale?

Non appena visto l’atto ho provveduto a scrivere al Ministero della salute e ad informare il mio avvocato.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in: News
238 visualizzazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *