4 Febbraio 2014 Leggi di più →

Il distretto socio-sanitario Fondi-Terracina sostiene persone non autosufficienti

www.h24notizie.it L’amministrazione comunale di Fondi rende noto che i Comuni del Distretto socio-sanitario Fondi-Terracina, nel rispetto delle previsioni di cui al Piano di Zona del Distretto Fondi-Terracina, promuovono interventi destinati a sostenere le famiglie nelle quali siano presenti una o più persone anziane ultrasessantacinquenni in condizioni di non autosufficienza o con ridotta autosufficienza, temporanea o permanente, bisognosi di assistenza socio-sanitaria.

L’avviso pubblico recentemente pubblicato specifica che gli interventi consistono in azioni di supporto e di sostegno della persona non autosufficiente mediante programmi di aiuto socio-assistenziale e sono finalizzati a favorire la permanenza delle persone non autosufficienti nel proprio nucleo familiare ed ambiente di vita.

I requisiti di partecipazione sono i seguenti: anziani ultrasessantacinquenni; sussistenza della condizione di non autosufficienza temporanea o permanente; la residenza anagrafica in uno dei Comuni di distretto: Fondi, Terracina, Lenola, Campodimele, San Felice Circeo, Monte San Biagio, Sperlonga.

Possono presentare domanda i destinatari degli interventi o soggetti appartenenti al nucleo familiare. Le domande, da redigersi su apposito modello disponibile presso tutti i Comuni del distretto socio-sanitario Fondi-Terracina, dovranno essere presentate entro il 26 Febbraio 2014 al Comune di residenza: a mano, presso i PUA – Punti Unici di Accesso (distrettuali e comunali) e/o presso l’Ufficio Servizi sociali del proprio Comune di residenza, o tramite invio postale.

Nel corso dell’anno potranno essere presentate domande e la commissione quattro volte l’anno provvederà ad aggiornare la graduatoria. Il richiedente dovrà allegare alla domanda la seguente documentazione: Dichiarazione Sostitutiva Unica correlata alla certificazione I.S.E.E. (ai sensi del decreto legislativo n.109/98 e successive integrazioni); autocertificazione attestante l’invalidità e/o vitalizio ed ogni altra entrata economica in forma continuativa; documento di identità valido.

La valutazione dei requisiti per l’ammissione al servizio sarà effettuata da apposita Commissione composta da tre componenti di cui due in rappresentanza dei Comuni del Distretto ed un rappresentante della AUSL di Latina Distretto IV. La Commissione attribuirà il punteggio a ciascun richiedente e redigerà la graduatoria distrettuale determinando anche la quota individuale di compartecipazione.

A parità di punteggio hanno priorità: Le richieste che presentano situazioni socio-sanitarie maggiormente compromesse; la condizione economica derivante dall’ISEE; la condizione socio-assistenziale familiare; la data di presentazione della domanda ed il numero di protocollo assegnato al momento della presentazione. Gli interventi di cui all’avviso pubblico saranno realizzati sulla base della graduatoria distrettuale.

I Comuni del Distretto hanno pubblicato l’avviso pubblico sui propri siti internet istituzionali. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali del Comune di residenza.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in: Rassegna Stampa
891 visualizzazioni

I Commenti sono chiusi