5 Novembre 2006 Leggi di più →

Dentista Sicuro Il dente e’ perdente se l’abusivo e’ vincente!

Rassegna stampa:

Parvapolis-11 novembre

Pro Loco Fondi-11 novembre

SabaudiaIn-11 novembre

Canale7-11 novembre

Studio 93-11 novembre

www.dentaltecno.it

Il testo del materiale distribuito in 12.000 copie:

Medicina Pontina News n.5-novembre 2006

– Quando si effettuano cure, visite, pulizie di denti e lavori di protesi dentarie in genere, richiedere sempre la fattura (spesso viene erroneamente barattata con sconti sul costo totale del lavoro), nulla di più sbagliato e vi spiego perchè.

– La fattura, infatti, oltre ad accertare la validità dell’esercizio medico e l’identità del suo vero titolare, serve a far pagare le tasse al professionista, inoltre, ancora più importante, tale documento fiscale deve obbligatoriamente (legge 46/97) esse accompagnato della Dichiarazione di Conformità dei dispositivi medici applicati (protesi dentarie, apparecchi ortodontici ecc) con allegate istruzioni per l’uso con timbro e firma del fabbricante (laboratorio odontotecnico regolarmente iscritto presso il Ministero della Salute).

– ATTENZIONE: la dichiarazione di conformità (cartaceo) equivale al marchio CE (dispositivo costruito a norma), questo documento certifica legalmente la natura dei materiali utilizzati per la costruzione del vostro dispositivo (biocompatibilità dei materiali), inoltre contiene i dati di rintracciabilità del fabbricante (odontotecnico) il quale ha dovuto implementare un sistema gestionale idoneo per poter lavorare a regola d’arte.

– La Comunità Europea ha emanato nel 1993 una Direttiva (93/42CEE) che tutela i cittadini utilizzatori ed obbliga gli odontotecnici a consegnare ai medici dentisti la certificazione in duplice copia, quindi un falso dentista non può mai approvviggionarsi presso un laboratorio a norma (il laboratorio, infatti, può certificare solo lavori dietro idonea prescrizione medica).

– Inutile sottolineare che una mancata consegna di questo importante documento da parte del dentista, oltre a nasconde la vera natura dei materiali che sono stati utilizzati per la costruzione del dispositivo (ossia quello che vi è stato proposto ed avete pagato), può anche celare amare sorprese, tra queste quelle di aver incappato in un falso dentista e conseguentemente in un laboratorio non a norma (molto diffuso ora il fenomeno di protesi che arrivano dal est europeo).

– Richiedere la fattura, quindi è un’ ottima garanzia, oltre al fatto che può essere detratta dalle tasse, è importante richiedetela sempre ed attenzione ai professionisti furbi (le prestazioni sanitarie sono tutte esenti IVA), quindi denunciate immediatamente alla Guardia di Finanza coloro i quali tentano di scoraggiarvi proponendovi il sovrapprezzo.

– Recentemente è stata approvata una Legge che rende rintracciabile i pagamenti (Decreto Bersani) ed impone al professionista (medico dentista / odontoiatra) di percepire i pagamenti superiori a mille euro esclusivamente tramite assegno o carta di credito, inutile dire che è consigliabile pagare qualsiasi compenso sempre con assegno… un professionista serio ed onesto non avrebbe nessuna difficoltà ad accettare questa forma di pagamento.

da : Odontoblog – http://blog.libero.it/odontoblog

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in: Convegni e Manifestazioni dell'Ordine dal 2002, News
724 visualizzazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *