27 agosto 2018 Leggi di più →

Tumori, via libera dell’Ue alla prima terapia con le cellule del paziente

Si chiama Car-T e consiste nel prelevare i linfociti T del malato modificandoli perché riconoscano le cellule tumorali. Rivolta al trattamento di pazienti pediatrici e giovani adulti fino ai 25 anni con leucemia linfoblastica acuta (Lla) a cellule B refrattaria; per il trattamento di pazienti adulti con linfoma diffuso a grandi cellule B (Dlbcl) recidivante o refrattario, dopo due o più linee di terapia sistemica.

Leggi l’articolo:
Europa –Today
Tumori, via libera dell’Ue alla prima terapia con le cellule del paziente

 

 

Print Friendly
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone
Pubblicato in: Rassegna Stampa
91 visualizzazioni

Lascia un commento

*